Recensione: ED SHEERAN – No. 6 Collaborations Projet

Recensione: ED SHEERAN – No. 6 Collaborations Projet

Eccoci qui, sette anni dopo e 162 milioni di vendite più tardi, Ed Sheeran torna con un album che spiazza mantenendo la promessa con sé stesso.

Meglio chiarire subito, No. 6 Collaboration Project è un tributo di Ed Sheeran al suo continuo dominio sulle classifiche – non solo come artista ma come cantautore, i cui singoli hanno mostrato una marcata tendenza a raggiungere il numero 1 in 18 paesi . Questa premessa è d’obbligo soprattutto alla luce dei credits che sembrano un who’s who dell’attuale paesaggio pop: Cardi B, Camila Cabello, Khalid, Justin Bieber, Bruno Mars, Travis Scott, Skrillex, Meek Mill e Una felpa con cappuccio Boogie Wit Da. L’adozione di Sheeran da parte della scena hip-hop del Regno Unito – proprio mentre la scena hip-hop del Regno Unito esplose nel mainstream – non è la ragione del suo successo, ma non lo ha nemmeno ostacolato: qui, Stormzy, Dave e J Hus line up sono solo alcuni nomi che ne hanno preso parte.

Non sorprende che il risultato finale non sia diverso da un rundown della Top 20 o dalla playlist di Hot Hits UK di Spotify. Questo dovrebbe dare un’idea del fatto che sicuramente No.6 Collaborations Project sarà un album che piacerà – nell’improbabile caso in cui ci sia ancora qualcuno là fuori che non abbia ancora deciso su Ed Sheeran – ma rivela anche quanto sia commerciale tutto ciò. Salta da una ballata acustica (Best Part of Me, l’ultima canzone di Sheeran che con precisione studiata si candida ad essere la prima musica dance ai matrimoni per l’eternità) al semplice hip-hop di Antisocial con Travis Scott, ad un imprevisto scoppio di Led Zep -by-way-of-Queens-of-the-Stone-Age riffata su Blow, Take Me Back to London, una traccia pop-grime con testi che mette in luce l’amicizia tra Sheeran e Stormzy.

Il suono distorce notevolmente verso la fine influenzata dall’R & B ben rappresentata da Sing and Shape of You. E’ evidente in  Beautiful People, che definisce una melodia indelebile con line and chorus aggrovigliati tra synth soft-focus e Put It All on Me, che presenta Ella Mai e un insistente gancio per chitarra drappeggiato languidamente su un breakbeat. South of the Border suona pericolosamente simile a Shape of You. Quest’ultimo vede anche l’apparizione di quello che potremmo chiamare lo spudorato Sheeran di Galway Girl, un uomo abbondantemente consapevole del fatto che la nozione dei suoni sia troppo generica per il grande pubblico . Incaricato di scrivere una canzone per la cubano-americana Camilla Cabello, South of the Border riesce a durare appena un minuto prima di far scoppiare la lingua latina dell’amore: “Te amo, mamá”.

Non è l’unico momento in cui No. 6 Collaborations project non funziona. Puoi vedere la logica dietro Remember The Name – il simpatico supporto musicale è chiaramente disegnato nell’immagine di The Real Slim Shady – ma c’è qualcosa di stridente .

Ma altrove, Sheeran riesce a tirar fuori il suo trucco brevettato di stupirti allo stesso tempo con la spietata efficienza commerciale della sua scrittura, pur mantenendo una certa umanità ordinaria. Sheeran indubbiamente ha aperto la strada alla preziosa merce pop di #relatability, lo ha fatto di default piuttosto che di design.

Eppure una certa fiducia trasuda da No. 6 Collaborations Project. E perché no? Non suggerisce di allentare la presa su ciò che la gente vuole sentire: l’unica cosa che probabilmente impedisce che diventi un grande successo è una sorta di evento di estinzione di massa. E l’unica domanda che pone è se sia  pronto ora a mettere in atto la prossima fase della sua strategia. Ed farà il cosiddetto giro della vittoria?. Non è dato saperlo ma se non lo dovesse fare, conta come l’unica volta in cui le cose non sono andate esattamente come previsto.

Voto: 6

Track list:

01. Beautiful People (feat. Khalid)
02. South of the Border (feat. Camila Cabello & Cardi B)
03. Cross Me (feat. Chance the Rapper & PnB Rock)
04. Take Me Back to London (feat. Stormzy)
05. Best Part of Me (feat. YEBBA)
06. I Don’t Care (with Justin Bieber)
07. Antisocial (with Travis Scott)
08. Remember The Name (feat. Eminem & 50 Cent)
09. Feels (feat. Young Thug & J Hus)
10. Put It All on Me (feat. Ella Mai)
11. Nothing On You (feat. Paulo Londra & Dave)
12. I Don’t Want Your Money (feat. H.E.R.)
13. 1000 Nights (feat. Meek Mill & A Boogie Wit da Hoodie)
14. Way To Break My Heart (feat. Skrillex)
15. BLOW (with Chris Stapleton & Bruno Mars)

Discografia:

2011 – +
2014 – x
2017 – ÷

I Video:

   
Related Posts