“OGNI ISTANTE”, prodotto da Katoo, Andrea Rigonat e dalla stessa Elisa, nasce come una lettera sentita dell’artista verso i suoi fan, come ringraziamento per questi 20 anni vissuti insieme e segna inoltre l’inizio di un nuovo percorso artistico e discografico con Universal Music Italia.

Il brano sarà in anteprima esclusiva in regalo per il “Fun Club” e per tutti gli spettatori dei concerti all’Arena che potranno scaricarlo gratuitamente dal 12 settembre al 17 settembre tramite una piattaforma dedicata raggiungibile attraverso il sito ufficiale di Elisa (www.elisatoffoli.com) inserendo il codice seriale del biglietto.

Nel corso delle quattro serate tanti gli amici e colleghi che in questi vent’anni hanno condiviso con Elisa musica ed emozioni. Questi i primi ospiti confermati: Alessandra Amoroso, Loredana Bertè, Mario Biondi, Luca Carboni, Carmen Consoli, Francesco De Gregori, Emma, Fabri Fibra, Giorgia, LP, Fiorella Mannoia, Ermal Meta, Francesca Michielin, Gianna Nannini, Mauro Pagani, Gino Paoli, Francesco Renga, Giuliano Sangiorgi, Jack Savoretti, Thegiornalisti, Ornella Vanoni, Federico Zampaglione, Renato Zero.

Si passerà dal “POP – ROCK” della prima serata (12 settembre) dove Elisa mostrerà sul palco il suo lato più energico, accompagnata dalla sua super band e dal soul delle voci delle sue coriste, esibendosi su brani come “Labyrinth”, passando per le sonorità britanniche e contaminate dell’ “Anima Vola” e al rock di “Cure Me” e “Together”.

Nella seconda serata, “ACUSTICA – GOSPEL” (13 settembre), Elisa farà rivivere le atmosfere live di “Lotus” e “Ivy” che contengono i celeberrimi brani “Hallelujah” e “A Prayer”, ma anche le versioni acustiche di brani importanti come “Luce (tramonti a nord est)” e “Sleeping in your hand”. Ad accompagnarla sul palco tanti musicisti impegnati in un mix di strumenti acustici, etnici e street.

Per gli ultimi due show “ORCHESTRA” (15 e 16 settembre), Elisa sceglie di farsi accompagnare dall’“Orchestra Nazionale dei giovani dei Conservatori” composta da 70 elementi scelti tra i migliori studenti dei conservatori italiani (in collaborazione con il MIUR – Direzione generale per lo studente, lo sviluppo e l’internazionalizzazione della formazione superiore e il Conservatorio G. Verdi di Milano) e diretta dal Maestro Alessandro Cadario. Durante le due serate Elisa proporrà una scaletta di grandi classici della canzone italiana e internazionale, come “Caruso”, “Fly me to the moon” e “Amor Mio” ma anche brani significativi del suo repertorio riarrangiati per orchestra come “Eppure Sentire (un senso di te)” e “Almeno tu nell’universo”. Gli arrangiamenti e l’orchestrazione saranno a cura di Patrick Warren mentre Fabrizio Bianco sarà responsabile del coordinamento artistico dell’Orchestra Nazionale dei giovani dei Conservatori.

(cs)
06 Settembre 2017

A proposito dell'autore

Post correlati